Impianti

Ciascun serbatoio è dotato di relativa tabella di taratura asseverata dall’Agenzia delle Dogane e di misuratori elettronici di livello del tipo radar con trasmissione dei dati in sala controllo.

Il sistema di gestione e controllo è effettuato in remoto tramite PLC.

Il deposito è attualmente costituito da 39 serbatoi metallici fuori terra a tetto fisso, dislocati così come riportato nella seguente planimetria:


I serbatoi del deposito, di tipo cilindrico ad asse verticale, sono stati realizzati in conformità alle normative vigenti.

L’accesso ai tetti è consentito attraverso un ascensore e varie scale in acciaio ed i serbatoi sono collegati fra loro mediante idonee passerelle aeree.

Nel deposito sono presenti i seguenti impianti:

  • oleodotti di collegamento in acciaio inox 6” fra il deposito e le banchine di ormeggio n. 42-43, 44 e 45-46 della darsena Vittorio Veneto del porto di Napoli
  • Pensiline munite di 7 punti di travaso per il carico delle autobotti
  • Punto di carico per cisterne ferroviarie in prossimità del raccordo ferroviario derivato dall’esistente linea ferroviaria portuale
  • 7 impianti per la pesatura elettronica delle autobotti
  • 3 sale di controllo dotate di sistema computerizzato PLC per la gestione del deposito sia in condizioni normali di esercizio sia in situazioni di emergenza
  • gruppo elettrogeno amovibile 75 kw
  • 2 impianti di aria compressa fissi ed uno amovibile
  • 3 caldaie per la produzione di acqua calda e 2 generatori di vapore, alimentati a gas di rete, per il riscaldamento di alcuni dei prodotti stoccati
  • locale adibito ad Ufficio Amministrativo, Contabile ed Operativo per l’emissione dei documenti di trasporto
  • 2 impianti antincendio acqua/schiuma
  • Impianto di videosorveglianza a circuito chiuso
  • Barriere galleggianti antinquinamento
  • Skimmer per il recupero degli oli in superficie

Il Deposito è dotato inoltre di:

  • bacini di contenimento con scale di accesso e passerelle pedonali realizzate sulla sommità dei muri di contenimento
  • dispositivi di sicurezza e impianti di protezione antincendio
  • elettropompe per il carico autobotti (ATB) e cisterne ferroviarie (FC)

Gli impianti e le apparecchiature elettriche sono realizzati in conformità alle norme vigenti.

IMPIANTI DI PROTEZIONE DEI SERBATOI

I serbatoi sono protetti, all’interno, da un sistema di immissione schiuma e sono inoltre dotati di:

  •   Sistemi di misura e di allarme

I serbatoi sono provvisti di misuratore di livello, di temperatura, di densità e di allarmi di alto ed altissimo livello, tarati rispettivamente all’80% ed all’85% della capacità effettiva; i dati rilevati sono trasmessi alla sala controllo del deposito.

  • Impianti di raffreddamento e di immissione schiuma antincendio nei serbatoi 

Le stazioni antincendio del deposito sono costituite da:

  • 3 motopompe – una di riserva all’altra – da 308 mc/h (5.133 lt/1’);
  • 1 elettropompa
  • Riserva idrica da oltre 300 mc, alimentata dall’acquedotto portuale;
  • 2 gruppi premescolatori a spostamento di liquido, con serbatoi di liquido schiumogeno da 2.000 litri.

Ogni serbatoio è dotato di dispositivo di immissione schiuma antincendio e  di due anelli di raffreddamento.

In situazioni di emergenza è stata prevista la possibilità di inviare acqua di mare di rincalzo nei serbatoi della riserva idrica antincendio.